Primi piatti

Ravioli di Stoccafisso con Salsa di Polenta

Ravioli di Stoccafisso con Salsa di Polenta

  • 10 persone
  • 180 min

Ingredienti

​1 stoccafisso secco

1 cipolla

3 spicchi d'aglio

1 bottiglia di spumante secco

250 gr di panna

1 litro di latte

1 kg di patate pelate e tagliate a cubetti

100 gr di verza

300 gr di pasta fresca per ravioli

1 ciuffo di prezzemolo

1 foglia di alloro

20 gr di tartufo nero

300 gr di farina per polenta

1 litro di acqua per polenta

200 gr di olio extravegine di oliva

peperoncino in polvere q.b.

Preparazione

Tagliate a pezzi lo stoccafisso ammollato. Sbollentatelo in acqua con uno spicchio d'aglio, una foglia d'alloro e cipolla, fatelo cuocere per circa 45 minuti, quindi scolatelo, spellatelo e deliscatelo.

In una casseruola stufate con poco olio d'oliva, una cipolla tagliata e uno spicchio d'aglio, aggiungete la polpa dello stoccafisso e bagnate con lo spumante.

Aggiungete metà  delle patate tagliate a dadini e fate evaporare, bagnate con il latte e 200 gr di panna e portate a fine cottura per circa un'ora e mezza.

Passate il tutto nel frullatore, ottenendo un composto abbastanza fine e cremoso, eventualmente aggiungete un poco d'olio d'oliva. Riempite la sac à  poche con il composto. Tirate la pasta, farcitela con il composto e formate dei ravioli di forma triangolare.

Fate bollire 1 litro d'acqua leggermente salata, aggiungete le patate a cubetti e la panna rimasta, versate la farina per polenta e fate cuocere per 45 minuti circa. A cottura ultimata unite la verza tritata e un soffritto d'olio d'oliva, rosmarino e aglio in camicia, che poi eliminerete. Cuocete i ravioli, scolateli e saltateli in padella con olio d'oliva e rosmarino.

Versate la salsa nei piatti, quindi adagiatevi sopra i ravioli, decorate con prezzemolo, tartufo nero estivo a fettine e peperoncino.

 

Consiglio

Tempi dell'ammollo: lo stoccafisso secco ha bisogno dai 10 ai 14 giorni di ammollo in acqua fredda, a seconda delle dimensioni, delle preferenze e dell'utilizzo che se ne fa in cucina. L'acqua deve essere cambiata almeno una volta al giorno. In questa fase il pesce riacquista peso fino a 3 o 4 volte, in relazione all'acqua assorbita durante la bagnatura.

Per questa ricetta abbiamo usato

Razza

Razza

×

Hai già registrato la tua Card online?

Accedi

{{errorMessage}}

Hai già la tua Card, ma non sei ancora registrato?

Registrati

 

Non hai ancora la tua Card?

Richiedila online

Accesso in corso