5 Gennaio 2023

Sì alla leggerezza con la Dieta Pescetariana

Dopo le feste c’è sempre bisogno di leggerezza e depurazione. Ecco perché oggi ti consigliamo un particolare regime alimentare, che puoi adottare a tempo pieno o solo nei momenti in cui ne senti più bisogno. Si tratta della dieta pescetariana.

Ma cos’è la dieta pescetariana?

I pescetariani hanno davvero molto in comune con i vegetariani e questo significa che mangiano principalmente frutta, verdura, legumi, cereali e in più aggiungono il pesce, l’elemento alla base di questo regime alimentare. Anche i prodotti animali secondari, quali i latticini e le uova, fanno parte di questa dieta, ma solitamente vengono consumati di rado e in dosi moderate.

Perché scegliere una dieta pescetariana?

Ci sono due principali ragioni per le quali le persone decidono di intraprendere il percorso verso un’alimentazione basata sul consumo di pesce e vegetali: una motivazione etica e una invece legata alla salute. La prima vuole essere una scelta di vita consapevole, in quanto, prediligere il biologico o un approccio plant-based, è sicuramente un contributo sostenibile al benessere del pianeta. Come sappiamo infatti, sono gli allevamenti intensivi volti alla produzione massiva di carne a incidere maggiormente sulle emissioni di CO2 che danneggiano l’ambiente.

Oltre a questo, però, possiamo affermare che la dieta pescetariana è meno estrema di quella vegana o di quella vegetariana, che spesso sono carenti di sostanze nutritive fondamentali per il nostro benessere, quali l’omega 3 e la vitamina B12.

La dieta pescetariana è al centro di molti studi internazionali, in quanto considerata molto salutare. Include infatti, tutti i benefici del vegetale, aggiungendo però il pesce, un alimento leggero e ricco di sostanze nutritive.

Solitamente i pescetariani prediligono il pesce azzurro, come sardine e sgombri, e li alternano a pesci più grassi come salmoni e trote, ma anche crostacei o molluschi. I prodotti ittici vengono consumati all’incirca 3 o 4 volte alla settimana, ma sempre abbinati a cereali integrali e alimenti vegetali. In questo modo il pesce diventa un sostituto della carne, ma risulta più leggero e con un minor apporto di calorie. Ecco perché si dice che questo regime alimentare favorisca la salute cardiovascolare.

Ricordiamo però che la dieta pescetariana non deve essere mai vissuta come un obbligo o una privazione. Essendo infatti meno estrema del veganismo può essere adottata anche solo per brevi periodi di tempo. Spesso, ad esempio, viene consigliata alle donne in gravidanza, che hanno bisogno di un maggiore apporto di acido folico.

Alcune idee di ricette pescetariane.

Se dopo aver letto questo articolo vuoi provare per qualche giorno ad intraprendere questo regime alimentare e non sai da dove iniziare ti consigliamo alcuni piatti semplici e veloci, perfetti per chi è alle prime armi. I piatti unici possono giocare a tuo vantaggio. Per una ricetta light e tradizionale puoi preparare il Merluzzo al forno su crema di zucca e riso venere.

Se invece prediligi i primi piatti puoi provare i golosissimi spaghetti allo sgombro oppure una succulenta zuppa di pesce e funghi.

Spaghetti allo sgombro
Zuppa di pesce e funghi

Infine, se non vuoi rinunciare a un bel secondo ti consigliamo di preparare un trancio di salmone con contorno di broccoli e avocado, accompagnato da una deliziosa salsa allo yogurt e lime.

Salmone alla piastra con basilico

Altri articoli del Blog


Altri articoli
del Blog

Segui la rotta della
Conchiglia Card
e scopri tutti i vantaggi

Gamberi marinati alla griglia

Ingredienti per 4 persone

8 gamberi interi
4 zucchine
1 cipolla di Tropea
...

Login / Registrati

Hai la Conchiglia Card e sei già registrato?

Hai la Conchiglia Card ma non sei ancora registrato?

Non hai ancora
la Conchiglia Card?

Questa sezione tornerà disponibile a breve!