Fritto di calamari su pesto estivo

Senza-titolo-2

4 persone

30 min

Ingredienti

500 g di calamari tagliati
100 g di pinoli
70 g di Parmigiano Reggiano
1 mazzetto di rucola selvatica
1 mazzetto di basilico
Farina 00 q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Olio di semi q.b.
Sale q.b.

Preparazione

Un classico della frittura di mare con un tocco di aroma.

Per il pesto di rucola
Tagliate la rucola e il basilico e metteteli in un mixer con i pinoli, il Parmigiano, un filo di olio di oliva e un pizzico di sale. Frullate fino a ottenere un composto cremoso e omogeneo.
Per i calamari
Portate l’olio di semi a temperatura e nel frattempo infarinate i calamari già scongelati. Aiutandovi con una pinza immergeteli in acqua fredda e poi subito nell’olio bollente, lo shock termico conferirà maggiore croccantezza al fritto. Scolate, lasciate asciugare per qualche secondo su carta assorbente, poi salate.
Servite i calamari con una pioggia di gocce di pesto e qualche fogliolina di rucola selvatica.

L’IDEA IN PIÙ
Il pesto può essere ottenuto combinando altre erbe aromatiche a foglia verde come il prezzemolo o erbe spontanee come la borragine e la pimpinella. Un trucco per ravvivare il colore verde delle erbe è aggiungere agli ingredienti dei cubetti di ghiaccio prima di frullarli.

4 persone

30 min

Ingredienti

500 g di calamari tagliati
100 g di pinoli
70 g di Parmigiano Reggiano
1 mazzetto di rucola selvatica
1 mazzetto di basilico
Farina 00 q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Olio di semi q.b.
Sale q.b.

L'abbiamo preparata con

decoration2

Calamaro

Il calamaro, dal nome scientifico loligo vulgaris,  è un mollusco cefalopode ampiamente impiegato in fritture di mare nonché in piatti leggeri e ipocalorici. Si riconosce per la presenza di due pinne laterali che raggiungono l'estremità posteriore de…

L'abbiamo preparata con

Calamaro

Il calamaro, dal nome scientifico loligo vulgaris,  è un mollusco cefalopode ampiamente impiegato in fritture di mare nonché in piatti leggeri e ipocalorici. Si riconosce per la presenza di due pinne laterali che raggiungo…

L'abbiamo preparata con

Calamaro

Il calamaro, dal nome scientifico loligo vulgaris,  è un mollusco cefalopode ampiamente impiegato in fritture di mare nonché in piatti leggeri e ipocalorici. Si riconosce per la presenza di due pinne laterali che raggiungono l'estremità posteriore de…

Ricette correlate


Ricette correlate

Segui la rotta della
Conchiglia Card
e scopri tutti i vantaggi

Gamberi marinati alla griglia

Ingredienti per 4 persone

8 gamberi interi
4 zucchine
1 cipolla di Tropea
...

Login / Registrati

Hai la Conchiglia Card e sei già registrato?

Hai la Conchiglia Card ma non sei ancora registrato?

Non hai ancora
la Conchiglia Card?

Questa sezione tornerà disponibile a breve!